SpeedColor per l' Arte

SpeedColor si colloca tra le aziende italiane specializzate nella stampa professionale di alta qualità e per questo viene scelta dai più grandi artisti del panorama nazionale ed internazionale per la realizzazione delle loro opere fotografiche digitali.
Alta qualità di stampa , speciali laminazioni e montaggi su diversi tipi di materiali e grandi dimensioni di stampa permettono all'artista di realizzare opere d'arte di pregevole fattura.
Alcuni degli artisti contemporanei che hanno scelto SpeedColor quale partner tecnologico per la realizzazione delle proprie opere d'arte:

“Polispettive" di Massimiliano Siccardi

8 - 17 Maggio 2015

 

Il video artista Massimiliano Siccardi,  a pochi giorni dalla tragedia che ha devastato il Nepal, avendo in cantiere l’allestimento di una mostra “Polispettive", gli occhi del Nepal ha deciso di utilizzare questa occasione per raccogliere fondi in favore di questa popolazione che lo ha accolto ed amato nei giorni del suo viaggio, tramite l’associazione Sosnepal http://www.sosnepal.org.np.
Gli scatti, in bianco e nero o a colori con contrasto, ritraggono luoghi e volti, raccontano di un posto lontano al quale tutti siamo emotivamente legati e che con il suo sapore immortale ci lega direttamente alla nascita del mondo.

Appunti di Viaggio. Le città di Ines

3 - 12 Marzo 2014

Architetture dell'Animo

20 febbraio - 15 Marzo 2014

OPENING | GIOVEDI’ 20 FEBBRAIO 2014 | ORE 18.30

 

MAIORANO | Architetture dell’animo

 

La Galleria Emmeotto, presenta nelle sale espositive di Palazzo Taverna, la mostra personale di Maiorano “Architetture dell’animo”, dove protagonista è l’inedita produzione delle sculture. 

 

Tra i primi esponenti dell’arte digitale, Maiorano si rivolge alla realtà sociale e urbana che lo circonda e diventa testimone della quotidianità. Partendo dalla fotografia, l’artista sovrappone elementi diversi, attraverso elaborazioni digitali ed elementi pittorici con fluide pennellate fino ad arrivare alla sperimentazione sull’assemblaggio della materia, ponendo l’attenzione su una linea di demarcazione tra mondo artificiale e universo naturale. Ruolo fondamentale nelle sue opere pittoriche lo hanno le architetture che, acquistando solidità, diventano tridimensionali nelle costruzioni-sculture in mostra, per la prima volta in uno spazio espositivo. In un gioco di pieni e di vuoti in sospensione, che mette in evidenza il paradigma delle sue architetture spirituali, Maiorano dà vita ad incastri di blocchi geometrici e linee fluenti. La scelta del plexiglass, come materiale di recupero, esalta la trasparenza delle sculture dove la luce interviene in modo naturale.

 

Nel percorso espositivo si ritrovano componenti costanti della produzione artistica di Maiorano: i luoghi invasi da irradiazioni di energia, che avvolgono i soggetti-oggetti rappresentati e sembra tolgano loro la forza di gravità, le persone che abitano le architetture, e la luce inafferabile, che tutto coinvolge in un sistema di  galleggiamento, dove la forma si dissolve rapidamente, pur mantenendo la sua consistenza tangibile. Gli elementi, come i pezzi di un puzzle, contribuiscono a costruire e decostruire lo spazio, in un alternarsi di sovrapposizioni-apparizioni, dove le immagini, gli interventi di colore e la tecnologia digitale, filtrati dalla soggettività dell’artista, si fondono e generano l’opera-visione.

 

Le sculture si alternano ad immagini dal grande impatto visivo dove le architetture, sullo sfondo di inedite prospettive, sembrano evaporare, e le traiettorie di luce rivelano il disorientamento dell’uomo contemporaneo.

La ricostruzione e la decostruzione dell’immagine attraverso l’illusione visiva e onirica, danno vita ad un dialogo tra luoghi, spazi e tempi e alla ricerca di un equilibrio costante tra staticità e movimento, realtà esteriore e introspezione, ordine e caos, razionale e irrazionale, materia naturale e tecnologia artificiale, figura e linea.

 

20 febbraio – 15 marzo 2014

 

ESTACION XV

MOSTRA FINALE ARTISTI E RICERCATORI DELL’ACCADEMIA REALE DI SPAGNA 2012-2013

17 GIUGNO AL 28 LUGLIO

INAUGURAZIONE 17 GIUGNO E DOPO FESTA PRESSO I GIARDINI DELL’ACCADEMIA

Nelle sale espositive il percorso di tutti gli artisti e ricercatori dell’anno 2012/2013: Agustín Cócola Gant, Juan Agustín Mancebo Roca,  ,  Alejandro Genés, Miguel Cuba Taboada, José Noguero, José Luis Corazón Ardura, Begoña Zubero, Ana María Mogollón Naranjo, Cecilia Ardanaz Ruiz, Enrique Martínez Lombó, Julio Falagán, María Trénor, Marisa Brugarolas, Miguel Ángel Tornero, Oriol Saladrigues Brunet, Tamara Arroyo, Carlos Contreras Elvira. La serata inaugurale vedrà inoltre nel chiostro dell’Accademia una performance di danza integrata, con la coreografia di Marisa Brugarolas.

Olivier Roller

Figure di Potere

a cura di Peter Benson Miller e Paulo Pérez Mouriz


Olivier Roller, apprezzato fotografo francese esperto di ritrattistica contemporanea, presenta a Roma, alla galleria Spazio Nuovo, la sua prima mostra personale in Italia. L'esposizione, che ha ottenuto l'alto patrocinio dell’Ambasciata di Francia, sarà inaugurata il 6 ottobre 2011e durerà fino al 7 gennaio 2012.
Quando il Louvre di Parigi gli commissionò la prima serie di  fotografie raffiguranti busti di imperatori romani, Olivier Roller (Strasburgo, 1971) era lungi dall’immaginare che avrebbe intrapreso un viaggio senza tempo nell’anima profonda del potere. Un viaggio che lo ha portato anche a ritrarre, con grande successo, giunto grandi nomi della nomenclatura internazionale dei media, della politica e della finanza.

Matteo Basilè

Thishumanity

Galleria Pack è orgogliosa di presentare il nuovo progetto di Matteo Basilé dal titolo THISHUMANITY che si ispira a uno dei massimi capolavori del tardo gotico fiorentino, La Battaglia di San Romano di Paolo Uccello (1397-1475). Il celebre trittico fu commissionato all’artista fiorentino nel 1438 dalla famiglia Bartolini Salimbeni per commemorare la vittoria dei fiorentini sulle truppe senesi alleate a quelle milanesi del 1 aprile 1432. Nei dipinti di Paolo Uccello tutto risulta essere immobile, pronto all’atto finale. È questo ‘fermo immagine’, suddiviso in tre scansioni temporali, che ha spinto Matteo Basilé a creare il frame successivo, lo scontro fisico tra popoli ed eserciti immaginari. Nella Battaglia di San Romano, Paolo Uccello sperimenta per la prima volta tecniche prospettiche rivoluzionarie per l’epoca che creano visioni multiple all’interno della stessa scena.

Le opere di THISHUMANITY sono costruite con le stesse regole prospettiche del pittore quattrocentesco, ma realizzate attraverso tecniche fotografiche digitali di post produzione. Fedele alla sua cifra espressiva, Basilé ha realizzato nel sud est asiatico, dove da tempo vive e lavora, il set in cui ambientare questa grande opera. Un’epopea al femminile che raccoglie storie e identità di donne pronte alla lotta per l’indipendenza e la propria affermazione. Una sorta di ‘Ratto delle Sabine’ al contrario, dove le protagoniste, anziché essere rapite, combattono tra loro per svelare e salvare la propria identità. Una battaglia purificatrice nella quale donne di razze e storie differenti si affrontano fino all’ultimo sangue.

Manuel Presti

Algebra Volante

Mostra fotografica sull'imprevedibilità e la perfezione assoluta del volo degli storni nei cieli di Roma.

Manuel Presti è stato il primo fotografo Italiano a vincere il premio Wildlife Photographer of the Year.

Oliviero Olivieri

The Other Sardinia

The Italian

Cultural Institute

39 Belgrave Square, London SW1X BNX

www.icilondon.esteri.it

La mostra è stata realizzata con stampa Lambda in bianco e nero montata su alluminio e laminata opaca anti UV con telaio su retro

Nicola Vinci

Transfert

a cura di Martina Cavallarin

Il primo intervento presso la Emmeotto Next è di Nicola Vinci, giovane fotografo pugliese che allestisce i suoi set con una poeticità e una sapienza di particolari che rendono la sua pratica artistica unica nel panorama italiano contemporaneo.

Per la mostra alla project della galleria Emmeotto, EMMEOTTO NEXT, Vinci espone un ciclo di lavori fotografici inedito, Transfert, in cui per la prima volta l'artista rinuncia alla presenza del soggetto.

NEWS

 

Se ci vuoi inviare dei file da stampare allegali a questa mail 

stampa@speedcolor.it

Per inviare file di grandi dimensioni noi utilizziamo wetrnsfer (clicca sul logo) e inserire l'indirizzo stampa@speedcolor.it

Dove siamo:

Speed Color
Via Francesco Cancellieri 2a
00193 Roma

 

Tel. 06 68802601 r.a.

 

posta@speedcolor.it

 

mappa

siamo aperti da

lunedi a venerdi 10,00 - 18,00

Contattaci per avere informazioni dettagliate, costi e consulenze.

Tutte le novità

Flag Counter
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Speed Color Via Francesco Cancellieri 2 a 00193 Roma Partita IVA: 04372381006